previdenza complementare

PREVIDENZA COMPLEMENTARE – TUTTE LE TIPOLOGIE DI VERSAMENTO

La previdenza complementare offre diverse modalità di versamento per integrare la pensione pubblica, beneficiando di vantaggi fiscali. I contributi volontari sono deducibili fino a 5.164,57 euro all’anno. I premi di risultato possono essere convertiti in contributi non imponibili né soggetti a limiti di deducibilità. I contributi da welfare aziendale e quelli versati dal datore di lavoro non richiedono comunicazioni aggiuntive dai dipendenti e offrono ulteriori benefici fiscali. Recenti norme hanno semplificato gli obblighi informativi, esonerando i lavoratori da alcune comunicazioni, migliorando così la gestione dei contributi.

MODELLO 730

GUIDA MODELLO 730

Il modello 730 precompilato 2024 semplifica la dichiarazione dei redditi per lavoratori dipendenti e pensionati, con l’introduzione di un’interfaccia intuitiva e sezioni tematiche come “Casa” e “Famiglia”. La trasmissione dei modelli precompilati sarà possibile dal 20 maggio al 30 settembre, con scadenza al 15 ottobre per il modello Redditi. Include 1,3 miliardi di dati, principalmente spese sanitarie, e nuove voci come i rimborsi per il bonus vista e gli abbonamenti al trasporto pubblico. I rimborsi possono essere ottenuti direttamente dalle Entrate.

GUIDA ALLA COMPILAZIONE MODELLO OT23

GUIDA ALLA COMPILAZIONE MODELLO OT23

L’INAIL ha recentemente preannunciato la pubblicazione del Modello OT23 per l’anno 2025. Questo modello sarà fondamentale per le aziende, in quanto raccoglie e classifica gli interventi di salute e sicurezza effettuati nel corso del 2024. Il documento mantiene una struttura simile a quella dell’anno precedente, con 72 interventi suddivisi in sei sezioni che coprono vari aspetti della prevenzione, dalla gestione delle emergenze alla formazione. Una novità di quest’anno è l’introduzione di una classificazione degli interventi basata sull’efficacia e sull’onerosità delle misure preventive.

CERTIFICAZIONE UNICA

CERTIFICAZIONE UNICA 2024

La Certificazione Unica 2024 è un documento cruciale per i sostituti d’imposta, utilizzato per attestare redditi di varia natura, che deve essere emesso e trasmesso all’Agenzia delle Entrate entro il 18 marzo. È fondamentale per la corretta dichiarazione di redditi, inclusi quelli derivanti da lavoro dipendente, autonomo e welfare aziendale. Il documento dettaglia anche come gestire i premi di produttività e le erogazioni di welfare, enfatizzando l’importanza di una classificazione accurata per evitare errori fiscali.

ESONERO CONTRIBUTIVO

ESONERO CONTRIBUTIVO

La Legge di Bilancio 2024 introduce un esonero totale dei contributi previdenziali per le madri di tre o più figli, valido dal 1° gennaio 2024 al 31 dicembre 2026. Questo beneficio, che copre fino a 3.000 euro all’anno, si applica alle lavoratrici con contratto a tempo indeterminato, ad eccezione del lavoro domestico. Per il solo anno 2024, l’esonero è esteso anche alle madri di due figli, fino al mese in cui il figlio minore compie dieci anni.

ISEE

ISEE: TUTTO QUELLO CHE C’E’ DA SAPERE

ISEE 2024, un indicatore della situazione economica in Italia. Le novità includono la sostituzione del Reddito di Cittadinanza con nuove misure di sostegno e l’aggiornamento dell’ISEE per benefici come l’Assegno Unico Universale per Famiglie con Figli. È stato introdotto un nuovo Portale Unico ISEE, semplificando la procedura di compilazione online. Sono essenziali scadenze specifiche per mantenere i benefici sociali. L’articolo sottolinea l’importanza di scegliere correttamente il tipo di ISEE per accedere a vari servizi e sussidi.

Riforma fiscale 2024

RIFORMA FISCALE 2024

Questa riforma include una revisione degli scaglioni IRPEF, con una riduzione nel numero e variazioni nelle aliquote. Sono state introdotte anche nuove regolamentazioni per le detrazioni, con particolare attenzione ai redditi da lavoro dipendente. Inoltre, la riforma ha imposto dei limiti al trattamento integrativo per i contribuenti con redditi più elevati. Queste modifiche mirano a ottimizzare il sistema fiscale e a renderlo più equo.

SUPPORTO ALLA FORMAZIONE E AL LAVORO – SFL – OPERATIVO DAL 01/09/2023

SUPPORTO ALLA FORMAZIONE E AL LAVORO – SFL Il Decreto 108-08082023  definisce la misura di attivazione al lavoro SFL, volta a favorire l’accesso al lavoro., operativa dal 01 settembre 2023. Vai alla pagina predisposta dal Ministero del Lavoro. Beneficiari Soggetti con le seguenti caratteristiche: età compresa tra i 18 e i 59 anni con ISEE…