permessi elettorali

PERMESSI ELETTORALI PER LAVORATORI SCRUTATORI

I lavoratori dipendenti che svolgono funzioni elettorali, come scrutatori o rappresentanti di lista, hanno diritto ad assentarsi dal lavoro per la durata delle operazioni elettorali. Le giornate di assenza sono considerate a tutti gli effetti giornate di attività lavorativa e vengono retribuite normalmente. Per i giorni festivi o non lavorativi, i lavoratori ricevono una retribuzione aggiuntiva o giorni di riposo compensativo. È necessario presentare il certificato di chiamata e l’attestazione delle operazioni svolte per giustificare l’assenza. Questi diritti sono regolati dalle leggi e da sentenze della Corte Costituzionale e della Corte di Cassazione.

IMPRENDITORIA FEMMINILE

BANDO IMPRENDITORIA FEMMINILE

Siamo lieti di annunciare che il nostro studio ha partecipato con successo al bando per l’imprenditoria femminile, introdotto dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) nell’ambito del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR). Questo bando, mirato sia allo sviluppo delle nuove imprese che al consolidamento di quelle esistenti, è stato realizzato in coerenza con la L.R. 6/2014 e successive modifiche, e sviluppato in sinergia con il PR FSE+

BENEFICI

BENEFICI IN NATURA AI DIPENDENTI: GUIDA ALLA TASSAZIONE DEI VANTAGGI NON MONETARI

L’articolo 51, comma 1 del Tuir stabilisce il principio di onnicomprensività del reddito di lavoro dipendente, includendo tutte le somme e valori percepiti in relazione al rapporto di lavoro. Il valore dei compensi in natura è determinato in base al prezzo mediamente praticato per beni e servizi simili in condizioni di libera concorrenza. È esentato dall’imposizione fiscale il valore di beni e servizi fino a 258,23 euro; superiore a tale soglia, viene interamente tassato. Vi sono specifiche eccezioni che escludono alcuni beni dal reddito imponibile quando previsti da obblighi contrattuali specifici.

PATENTE NEI CANTIERI

LA PATENTE A PUNTI NEI CANTIERI

Il Decreto Legislativo n. 19/2024 introduce modifiche al sistema della patente a punti per gli operatori nei cantieri edili, valido dal 1° ottobre 2024. Esclude chi fornisce materiali o svolge ruoli intellettuali non direttamente coinvolti nei lavori. Le nuove regole richiedono l’iscrizione alla Camera di Commercio e il rispetto degli obblighi formativi, oltre alla regolarità contributiva e fiscale. È possibile autocertificare i requisiti, ma la falsità nelle dichiarazioni comporta la revoca della patente. Future estensioni del sistema a altri settori saranno decise tramite decreto, dopo consultazioni con le organizzazioni sindacali.

imprese italiane

IMPRESE ITALIANE: LA RIVOLUZIONE DIGITALE VINCE

Le PMI italiane che hanno abbracciato la digitalizzazione tra il 2019 e il 2022 hanno dimostrato maggiore dinamicità, competitività e produttività, superando le sfide imposte dalla pandemia e dalla crisi energetica. L’investimento in tecnologie digitali, come cloud, 4G/5G e cybersecurity, emerge come fattore chiave per il successo, nonostante le difficoltà legate alla politica monetaria e alla necessità di adattamento tecnologico.

SMART WORKING

SMART WORKING: LE ULTIME NOVITÀ IN MATERIA

Lo smart working è stato prorogato fino al 31 marzo 2024 per i lavoratori fragili e i genitori con figli fino a 14 anni nel settore privato. Questa modalità lavorativa, valutata positivamente per il benessere psicologico, fisico e relazionale dei lavoratori, migliora la qualità del lavoro e le performance aziendali. La proroga riguarda i lavoratori che possono operare da remoto, compatibilmente con le esigenze lavorative.

CONTRIBUTI VOLONTARI

CONTRIBUTI VOLONTARI: MASSIMIZZA LA TUA PENSIONE

I contributi volontari permettono ai lavoratori di accumulare o incrementare i diritti pensionistici in caso di interruzione o cessazione del lavoro. Possono versare contributi volontari dipendenti, autonomi, iscritti all’INPS per Dipendenti Pubblici, partecipanti al Fondo Casalinghe e al Fondo Clero. L’importo è calcolato sulla base delle ultime 52 settimane di contributi e varia in base alla data di autorizzazione e al tipo di lavoratore. Il versamento contribuisce a perfezionare i requisiti pensionistici o aumentarne l’importo, offrendo vantaggi anche in seguito a riforme pensionistiche. Per versare, è necessaria l’autorizzazione dell’INPS, ottenibile online.

INTELLIGENZA ARTIFICIALE

EVOLUZIONE DELL’INTELLIGENZA ARTIFICIALE NEL MONDO DEL LAVORO: OPPORTUNITÀ E SFIDE

L’intelligenza artificiale (IA) sta trasformando il mondo del lavoro, con un impatto significativo su diversi settori. La crescita del mercato dell’IA evidenzia un’adozione crescente e un interesse variegato. Si osservano cambiamenti chiave come l’automazione che altera l’equilibrio occupazionale, la digitalizzazione che esalta le abilità cognitive e l’IA generativa che tocca le professioni creative. L’importanza di un approccio consapevole all’IA è cruciale, enfatizzando l’educazione e la collaborazione tra vari stakeholder per sfruttare i vantaggi e limitare i rischi di questa evoluzione tecnologica.

Le regole d’oro per la redazione del contratto

CONTRATTO DI LAVORO: LE REGOLE PER LA CORRETTA REDAZIONE

L’articolo sottolinea l’importanza della corretta gestione della contrattualistica come mezzo per prevenire futuri conflitti. Esso fornisce una guida dettagliata, proponendo una scaletta per la redazione di contratti efficaci. Tra i suggerimenti chiave, si evidenziano l’importanza di specificare oggetto, causa e forma del contratto, l’identificazione accurata dei firmatari, la valorizzazione delle premesse come parte integrante del contratto e la scelta della lingua predominante. Viene sottolineata la necessità di definizioni chiare, gestione appropriata degli allegati e l’attenzione a aspetti specifici come la segretezza, la cedibilità del contratto, l’indicazione del domicilio e la clausola del consenso al trattamento dei dati. L’articolo enfatizza anche i rischi associati ai contratti verbali e fornisce consigli pratici per mitigarli.

Festività ordinarie e festività soppresse

FESTIVITÀ ORDINARIE E FESTIVITÀ SOPPRESSE

Le norme sulle festività lavorative in Italia comprendono le regole per le festività ordinarie e quelle soppresse, delineando come devono essere gestite e retribuite. Si approfondisce il trattamento del lavoro nelle giornate festive, inclusi i criteri per la retribuzione e le eccezioni applicabili. Viene altresì chiarito come i permessi e le compensazioni debbano essere gestiti in conformità con le leggi e i contratti collettivi, assicurando i diritti dei lavoratori e le responsabilità dei datori di lavoro.